I ciechi e l’elefante

non esiste un'unica realtà...

Riportiamo un racconto Sufi che è attualissimo e ci invita a riflettere.
Lo abbiamo scelto per introdurre la RELAZIONE come tema del
Festival 2021

 

C’erano una volta sei saggi che vivevano insieme in una piccola città.
I sei saggi erano ciechi.
Un giorno fu condotto in città un elefante. I sei saggi volevano conoscerlo, ma come avrebbero potuto essendo ciechi?
“Io lo so”, disse il primo saggio , “ lo toccheremo.”
“Buona idea”, dissero gli altri ,”così scopriremo com’è fatto un elefante.”
I sei saggi cosi andarono dall’elefante.
Il primo saggio si avvicinò all’animale e gli toccò l’orecchio grande e piatto. Lo sentì muoversi lentamente avanti e indietro, producendo una bella arietta fresca e disse: “L’elefante è come un grande ventaglio”.
Il secondo saggio invece toccò la gamba: “Ti sbagli. L’elefante è come un albero”, affermò.
“Siete entrambi in errore”, disse il terzo. “L’elefante è simile a una corda”. mentre gli toccava la coda.
Subito dopo il quarto saggio toccò con la mano la punta aguzza della zanna. ”Credetemi, l’elefante è come una lancia”, esclamò.
“No, no”, disse il quinto saggio “che sciocchezza!” , “l’elefante è simile ad un’alta muraglia”, mentre toccava il fianco alto dell’elefante.
Il sesto nel frattempo aveva afferrato la proboscide. “Avete torto tutti”, disse, “l’elefante è come un serpente!”
“No, come una fune”.
“No, come un ventaglio”.
“Come un Serpente!”
“Muraglia!”
“Avete torto!” “No ho ragione io!”
I sei ciechi per un’ora continuarono a urlare l’uno contro l’altro e non riuscirono mai a scoprire come fosse fatto un elefante!

 

La realtà è come l’elefante: ognuno di noi, attraverso il filtro della nostra esperienza, dei nostri valori, delle nostre convinzioni, ne tocca solo una parte e da questo crede di sapere tutto.

Ma non esiste un’unica verità.

Dobbiamo re-imparareLA RELAZIONE attraverso il DIALOGO, che si fa aprendosi all’ASCOLTO DELL’ALTROsenza filtri giudicanti.

E’ solo attraverso lo scambio reciproco che possiamo arricchire la nostra visione della realtà, le nostre conoscenze ed espandere così, integrando le varie parti di noi, degli altri, della natura,la nostra coscienza.

Questo è il senso che diamo al Festival 2021 dove si parlerà di RELAZIONE.

Gli Articoli Più Recenti

Buon Autunno
Di: redazione1 5 Ottobre 2021
Utopia: Rivoluzione o Connessione?
Di: redazione1 5 Ottobre 2021
PREPARIAMOCI!
Di: redazione1 14 Settembre 2021
LA SACRA SOGLIA
Di: redazione1 3 Settembre 2021

Aggiungi il Tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

    PER CONOSCERCI

    Compila il modulo sottostante