Il “Dopo Festival” 2022

6 e 7 agosto 2022 - Casa dell'Ecologia Umana
Ore 18,15   Accoglienza
Ore 18,30  Mario Baldoni: saluti, presentazione degli interventi e mappa concettuale del contesto in cui saranno trattati
Cena a buffet
Ore 20,45   Norbert Lantschner
Parte prima: PROMETEO E IL VASO DI PANDORA : 
dal fuoco al nucleare, dalla sussistenza all’esaurimento, dalla cooperazione all’egoismo e dall’energia al geocidio
Parte seconda: CARBURANTE PER LA MENTE E PER L’ANIMA IN TEMPI DIFFICILI: 
anche in un futuro sempre più imprevedibile, riconoscendo le nostre vulnerabilità, possiamo sviluppare le nostre capacità di sfruttare le opportunità

Condivisione

 

>DOMENICA 7 AGOSTO
Ore 16,15   Accoglienza
Ore 16,30  Mario Baldoni e Marina Mazzanti:
DUE PASSI NEL MARKETING DELLA PAURA
La paura è l’emozione più potente. E’ grazie a questa forte emozione che la specie umana si è evoluta. Diversi sono nell’uomo i meccanismi di difesa legati alla paura. Dalla paura può scaturire un’energia reattiva e /o proattiva, oppure un’energia implosiva legata al blocco.
Il marketing della paura costante serve a gestire la psicologia delle masse e i suoi comportamenti. Da sempre ma in particolare in questi ultimi anni, sono state elaborate tecniche sofisticatissime per questo.
L’unico modo per liberarcene è cominciare a conoscerne il funzionamento.
Ore 19,00  Condivisione

Apericena

Quota di partecipazione: offerta libera + contributo per cena

E’ POSSIBILE ISCRIVERSI ANCHE SEPARATAMENTE SOLO AGLI EVENTI DI SABATO o DOMENICA

AFFRETTARE L’ISCRIZIONE!

Per iscrizioni e informazioni:
334 7009556 Marina
email: corsi@ecologia-umana.it

Gli Articoli Più Recenti

IL TEMPO NUOVO
Di: redazione1 29 Novembre 2022
Io, Hannah Arendt e il totalitarismo
Di: redazione1 28 Ottobre 2022
Il Pensiero si fa dimora
Di: redazione1 13 Ottobre 2022
Eventi Autunno 2022
Di: redazione1 22 Settembre 2022

Aggiungi il Tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

    PER CONOSCERCI

    Compila il modulo sottostante